sei in: la storia

GTTC

La storia

La storia del Gruppo Triveneto

La realtà associativa italiana tra le più importanti, nel settore delle torrefazioni di caffè, con oltre 270 soci.

Esso fu costituito nel lontano 15 febbraio 1954. Primo Presidente il Cav. Raffaele Lionello e segretario il Dr. Dino Stefani.
Nel 1976 la sede sociale fu spostata a Trieste e l’Assemblea elesse Presidente all’unanimità il dr. Vincenzo Caballini conte di Sassoferrato e segretario il C.d.L. Rinaldo Paduani.

Nel corso degli anni il Gruppo Triveneto pubblicò sistematici studi accurati all’indomani dell’emanazione delle svariate Leggi riguardanti le torrefazioni.

Nel 1989 il G.T.T.C. costituì il CONSORZIO TORREFATTORI DELLE TRE VENEZIE per provvedere all’istituzione dei marchi ed agevolare gli acquisti dei Soci con Ditte Fornitrici convenzionate che attualmente sono 14.
Nel 1989 esce il primo numero del “NOTIZIARIO TORREFATTORI” che nel corso degli anni si è esteso ed abbellito. Esso viene distribuito gratuitamente per posta a circa 1500 soggetti interessati al mondo del caffè.
In occasione del quarantennale della fondazione fu pubblicato il libro: “Storia di un quarantennio del GRUPPO TRIVENETO TORREFATTORI DI CAFFÈ".
Nel 2004 si è festeggiato il cinquantesimo compleanno e con l’occasione è stato pubblicato il libro “50 anni di attività al servizio della qualità” di Gianni Pistrini, attuale direttore del mensile “Notiziario Torrefattori”.

Nel 1999 è stato registrato il marchio: “ESPRESSO ITALIANO DI QUALITÀ” che ha riscosso e sta riscuotendo un grosso successo. Si attribuisce una certificazione di qualità – ad una o più miscele ben determinate – mediante un RICONOSCIMENTO A LIVELLO INTERNAZIONALE a seguito dell’ispezione di un Ente Certificatore esterno e delle accurate analisi di un Laboratorio Chimico di un Ente Pubblico, entrambi gli organi di controllo sono riconosciuti a livello internazionale.
In quegli anni è stato compilato il “Manuale di Corretta Prassi Igienica per le Torrefazioni” è stato convalidato dal Ministero della Sanità e da questi inoltrato alla U.E. Nel febbraio del 1998 il conte Vincenzo Caballini di Sassoferrato, dopo vent’anni lasciò la Presidenza e fu eletto Presidente Onorario.
L’ultimo suo importante atto fu la pubblicazione del libro “OSSESSIONE : le tante normative per le torrefazioni”.

Nel 2007 si conta di pubblicare una versione aggiornata. Per diversi anni la Presidenza fu assunta dal rag. Sergio Goppion mentre il Presidente del Consorzio fu il rag. Mario Fabris.

Nel 2004 vennero eletti: Presidente del GTTC il conte Giorgio Caballini di Sassoferrato e del Consorzio il Rag. Alessandro Bianchin. Alla carica di Segretario il Rag. Antonio Franciosa.

In occasione della Legge sulla tracciabilità dei prodotti alimentari è stato inviato a tutti i Soci un utilissimo prontuario con schede illustrative ed un dischetto. Si organizzano corsi sull’espresso dedicato agli operatori dei pubblici che si possono tenere anche presso le sedi dei torrefattori.